Seleziona una pagina

Aprile 2018 mese denso di aggiornamenti Windows per gli utenti di Microsoft e non solo; tali aggiornamenti hanno risolto numerosi problemi di sicurezza anche recentissimi oltre a questioni note da tempo. Non è stato solo Win10 ad essere aggiornato, infatti ad essere aggiornati sono stati anche i seguenti software:

https://portal.msrc.microsoft.com/en-us/security-guidance/summary

Ricordiamo a tutti i nostri clienti che è fondamentale effettuare gli aggiornamenti Windows del proprio computer con regolarità, evitando di accumularne troppi da fare. Gli aggiornamenti Windows sono fondamentali per migliorare la sicurezza del proprio computer e prevenire il “data breach” come spiegato sul nostro articolo sul GDPR. Se potete decidere quando installare gli aggiornamenti scaricati dal vostro pc, consigliamo di scegliere un momento in cui il computer può restare acceso per ore, quindi a casa propria e sempre sotto l’alimentazione di rete. Non interrompete il computer mentre effettua gli aggiornamenti e non forzate lo spegnimento, se lo schermo appare nero solo per qualche minuto.

Fare gli aggiornamenti Windows oppure meglio di no?

Ci sono casi però in cui è necessario prestare la massima attenzione prima di effettuare gli aggiornamenti di Windows. Se nel tuo pc o server aziendale sono installate applicazioni critiche, dovresti valutare insieme all’assistenza tecnica di tale applicazione (ad esempio un gestionale) l’impatto dell’aggiornamento. Infatti, molte volte accade che in seguito ad alcuni aggiornamenti Windows, programmi che usi per il tuo business in azienda, possano smettere di funzionare.

Questo accade, non per colpa di qualcuno in particolare, ma per il delicato equilibrio fra i software e le diverse versioni dei componenti del sistema operativo. Normalmente le software house dovrebbero testare per prime gli aggiornamenti Windows e rilasciare tempestivamente comunicazioni ai propri clienti nel caso di qualche potenziale problema. Tuttavia, i produttori non sono sempre veloci nella comunicazione e i clienti stessi a volte sono distratti. Dunque, talvolta capita che gli aggiornamenti Windows impattino sulla normale operatività di un’azienda.

Versioni Windows e Office troppo vecchie

Dovresti valutare anche la presenza sui tuoi computer di software che non ricevono più aggiornamenti, perchè arrivati alla fine del supporto previsto dal produttore. L’esempio più classico sono Windows XP e Office. Gli aggiornamenti Windows per XP non sono più rilasciati da tempo da Microsoft e questo fatto rende tale sistema operativo molto più vulnerabile dal punto di vista della sicurezza informatica. Office e in particolare Outlook, rappresenta la suite di programmi usati più di frequente dalle aziende ed anche la meno aggiornata. Probabilmente a causa dei costi delle licenze, è facile trovare in un’impresa che lavora con versioni di Office non più coperte dagli aggiornamenti. Quando non fai gli aggiornamenti, non solo esponi i tuoi dati a potenziali problemi di sicurezza, ma rischi di incappare in problemi di stabilità dovuti spesso all’iterazione di Office con altre applicazioni più aggiornate.

Cosa fare se ci sono problemi con gli aggiornamenti Windows?

In conclusione, prima di avviare qualsiasi sostanzioso aggiornamento Windows è fortemente consigliato effettuare un backup dei propri dati, nel caso qualcosa dovesse andare storto. Se incontri difficoltà ad effettuare gli aggiornamenti Windows, oppure se il tuo pc presenta anomalie in seguito all’installazione delle patch di sicurezza, puoi portare il computer presso il nostro laboratorio di assistenza informatica Provideant a Castel Maggiore e saremo felici di aiutarti a risolvere la situazione.

Il team Provideant